#volgoarte 106.398K Posts

Il 18 ottobre 1634 nasceva uno dei pittori più importanti di Napoli, colui che ha portato in alto il nome e l'onore nella sua città: Luca Giordano. Con 3000 dipinti a soggetto sacro e profano è sicuramente uno degli autori più produttivi, quasi tutte le chiese di Napoli hanno almeno una sua opera. Suoi cicli pittorici sono a Roma, Firenze, persino a Madrid, dove per 10 anni fu il pittore ufficiale nella corte di Carlo II. Era detto Luca "fa presto" per via della grande velocità con la quale terminava i suoi quadri, di lui si dice che dipingesse con due pannelli, uno per mano e una leggenda vuole che abbia affrescato la cupola della sala del tesoro della Certosa di San Martino con il Trionfo di Giuditta in un unico giorno. Neanche l'età lo fermò e benché settantenne continuava ad operare, mai per troppo tempo lontano dalla sua amata Napoli, nella quale si spegnerà il 12 gennaio 1705. In omaggio ad uno dei miei artisti preferiti proporrò qualche sua opera che si può trovare in giro per Napoli, cominciando con quella che è la sua prima tela... (Anche se un'altra leggenda vuole che a dieci anni abbia terminato due putti al posto del padre, anche egli pittore, che dovevano decorare una cappella della chiesa di Santa Maria La Nova) #1 Chiesa di Santa Marta. San Luca Evangelista, 1651.
SIC MEA VITA FUGIT.
Yesterday we were in #Erice to admire the beautiful village. The Real Duomo is the most important church of Erice, built in the 14th century by Federico II of Svevia. It's a mix of different architectural styles: Gothic and Norman outside, while the interior has a surprising and appealing nineteenth-century neo-gothic decoration. Amazing!